Bioenergetica Perugia

Psicologia dell’Amore

Spesso risulta difficile capire cosa c’è che non funziona in un rapporto d’amore. A questo proposito può essere molto utile uno schema elaborato da Robert Sternberg, uno psicologo statunitense noto per le sue teorie sulle relazioni di coppia.

Egli ha individuato tre componenti che nelle relazioni interagiscono in maniera diversa tra loro dando origine a sette possibili configurazioni del modo di amare.

Le tre componenti sono: Intimità, Passione, Impegno.

L’Intimità riguarda la condivisione, la fiducia, l’apertura all’altro, la confidenza e la vicinanza. E’ un sentimento che quando è presente induce a prendersi cura emotivamente dell’altro e a considerare il rapporto come qualcosa di unico nella propria vita.

La Passione riguarda aspetti più intensi e anche impulsivi, sottendendo sentimenti di attrazione fisica e sessuale, dipendenza affettiva, dinamiche di controllo, dominio, possessività, sottomissione, angoscia di separazione o di abbandono.

L’Impegno si riferisce alla volontà di tenere in vita la relazione e al senso di responsabilità verso il rapporto. E’ una componente essenziale quando la coppia si trova a vivere un momento di crisi o di cambiamento.

Quando in un rapporto è presente una forte predominanza del fattore Intimità, ma una presenza flebile di Passione e Impegno, si può parlare di SIMPATIA tra due persone, in quanto ci sarà confidenza e vicinanza, ma non motivazione e impegno a coltivare quel rapporto.

Quando in un rapporto la componente principale è a Passione, ma mancano Intimità e Impegno, possiamo parlare di INFATUAZIONE, cioè di una forma di relazione che nasce da un coinvolgimento molto intenso, che in poco tempo si consuma e si spegne. E’ una forma di amore che si basa sull’idealizzazione dell’altro più che sulla reale conoscenza. Di conseguenza finisce nel momento in cui grazie alla disillusione si prende coscienza della realtà dell’altro.

Quando invece in un rapporto è presente solo il senso di responsabilità si può parlare di AMORE VUOTO: in questo caso non c’è un sentimento di amore che unisce, ma solo impegni pratici, economici, familiari o sentimenti di angoscia di separazione.

Diverso è l’AMORE FATUO che si regge sulle componenti Passione e Impegno. La coppia, nata sull’onda di un coinvolgimento passionale intenso, non è riuscita ad approfondire il rapporto attraverso una conoscenza intima e la costruzione di sentimenti di fiducia e apertura. E’ presente una certa forma di impegno che legata a sentimenti di insicurezza e dipendenza tiene in vita il rapporto.

Nell’AMORE ROMANTICO c’è Intimità e Passione ma non c’è Impegno e progettualità per il futuro, cioè manca la volontà di rendere stabile il rapporto. Di conseguenza si tratta di una forma di rapporto che tende ad entrare in crisi e a rompersi ogni volta che si presentano delle difficoltà. Stiamo parlando di un modo di amare molto intenso, ma immaturo.

Nell’AMORE-AMICIZIA sono presenti le componenti di Impegno e Intimità, ma mancano il coinvolgimento, la passione o l’attrazione sessuale. Ci si sente felici in compagnia dell’ altro e ci si impegna a coltivare il legame.

Infine Sternberg parla dell’AMORE PERFETTO in cui idealmente vi è la presenza armonica ed equilibrata di tutte e tre le componenti (Intimità, Passione, Impegno). Rappresenta un modello di amore verso il quale tendere.

Applicando questo schema interpretativo alle varie forme di amore diventa più semplice comprendere la componente o le componenti mancanti ed eventualmente individuare in quale direzione dovrebbe essere maggiormente sviluppato il rapporto.

 

/* ]]> */